giovedì 27 febbraio 2014

Torta di polenta ai formaggi e speck

Ciao a tutti!
L'inverno sta per finire, finalmente: si sente proprio il bisogno di giornate più lunghe, di luce, sole e tepore. Per un po' il freddo e la neve vanno bene, ma alla lunga stufano. Però, anche se le temperature si stanno alzando, di sera fa ancora assai fresco, quindi perché non approfittarne per cucinare un bel piatto di polenta? La polenta – si sa – fa bene, scalda, è buona e non costa tanto. Se poi, come me, si usa quella che cuoce in pochi minuti, si evita anche la scocciatura di dover mescolare per un'ora. Ho trovato questa bella ricetta, parecchio sostanziosa, sul numero di febbraio di Cucina moderna. L'ho collaudata e devo dire che è venuta proprio buona. L'unico problema è che, quando si tagliano le fette, il formaggio fuso di cui è stracolma tende a scivolare nel piatto; insomma, non sono riuscita a fare delle belle fette definite (ecco perché nella foto qui sotto vi mostro solo la torta intera), però erano squisite!

domenica 23 febbraio 2014

Prodotti finiti del mese: gennaio


Ciao a tutte!
Siamo di nuovo arrivate alla rubrica Consigli beauty, con il consueto appuntamento in cui vi mostro i prodotti finiti del mese: questa volta tocca ai finiti di gennaio.
Come vedete, le foto introduttive sono due, perché ho dato fondo anche a un bel po' di campioncini: ne ho troppi e da troppo tempo, quindi devo smaltirli.
Ma vediamoli ad uno ad uno.


Bagnoschiuma L'Erbolario alla viola, mirra e tiglio.
Come sempre, i bagnodoccia dell'Erbolario mi piacciono parecchio, sia come consistenza sia per il loro profumo. Viola è ottimo, perfetto per la primavera; mirra è molto intenso ed elegante, più invernale, forse; e anche tiglio è buono.

Shampo ristrutturante per capelli trattati L'Erbolario.
Ecco, questo prodotto dell'Erbolario non mi ha convinta: fa troppo poca schiuma e non mi ha dato l'impressione di lavare bene i capelli.

Bagnodoccia Verdesativa alla canapa.
Premetto che non mi sono mai piaciuti i prodotti cosmetici alla canapa: mi sanno troppo di fricchettone cannarolo. Questo bagnoschiuma ha confermato la mia opinione: niente di ché.

Bagnodoccia Bottega Verde alla fragola.
In una parola: rivoltante. Ha un profumo disgustosamente stucchevole, che in confronto il big babol alla fragola è una ventata d'aria fresca. Per fortuna non è persistente.

Bagnocrema Planter's all'aloe.
Come diceva Christian Bale nel film Equilibrium, «non ho emozioni al riguardo».

Crema viso idratante Yves Rocher.
Questa crema fa parte della linea Hydra Végétal, che mi piace molto. Dà una piacevole sensazione idratante senza ungere: infatti, è per pelli da miste a grasse. Buona.

Maschera per capelli ultra-nutriente Fructis Garnier.
Una buona maschera, che nutre e districa il capello. Però non fa miracoli: l'aggettivo «ultra-nutriente» mi pare un po' eccessivo.

Crema corpo nutriente Yves Rocher.
Ottima crema, vellutata e fluida al punto giusto: né troppo, né troppo poco. Lascia davvero la pelle morbida. Nel flacone ce n'è una bella quantità. La profumazione è gradevole: sa veramente di mandorla, senza essere per nulla dolciastra.

Bagnoschiuma al caffè Yves Rocher.
Fa parte della linea di bagnoschiuma Jardins du Monde, tutti con ottime profumazioni. Questo, al caffè, mi è piaciuto molto: più che di chicchi di caffè, sa di dolci al caffè. Goloso e schiumoso.

Balsamo fortificante Fructis Garnier.
E' un balsamo per capelli ricci e tendenti al crespo. Funziona per un po', almeno sui miei capelli, ma dopo un giorno l'effetto disciplinante se ne va. Comunque, come balsamo di per sé va bene, e districa efficacemente.

Crema viso idratante giorno e notte Yves Rocher.
Last but not least, questa crema della linea Pure Calmille, una crema idratante sia per il giorno che per la notte, della Yves Rocher. Mi piace molto e ne ho sempre un vasetto o due di riserva. Costa poco, pesa poco e si porta in viaggio comodamente. Purtroppo, una volta esisteva anche la versione in tubetto tipo dentifricio, ancora più comoda da portarsi dietro, ma ora non la fanno più.

Et voilà! Ecco finita la mia carrellata dei prodotti di gennaio.
Alla prossima!



mercoledì 19 febbraio 2014

Collana e braccialetto
animalier in fimo


Ciao a tutti!
Oggi vi voglio far vedere una delle mie ultime creazioni in fimo. Si tratta di una collana a girocollo composta da dischetti, volutamente irregolari, con fantasia animalier. Siccome ne serviva una a mia mamma, da già che c'ero ne ho fatta una anche per me.


C'è anche il braccialetto abbinato.
Che ve ne pare? Vi piacciono?
Se volete fare anche voi dei gioielli leopardati, guardate questo videotutorial: https://www.youtube.com/watch?v=tKry3IEQMYU.
Ciao!

sabato 15 febbraio 2014

Saldi!!!

Ciao a tutti! Questo è il primo post in cui vi mostro degli acquisti che ho fatto. Ma, a parte la voglia di condividere con voi il mio «bottino», è anche un'occasione per parlarvi di un negozio che ho scoperto da poco, ma che ho amato subito. Il negozio si chiama Ajarà, e si trova a Torino. Ha più punti vendita, ma il più grande e meglio fornito (quello dove ho «bottinato») si trova in piazza Solferino, in centro. Da Ajarà ho trovato soprattutto una maglieria molto bella, tagli sia classici (ad esempio sottogiacca) sia un po' estrosi, magari asimmetrici. I filati mi sembrano stupendi: morbidissimi e di qualità. E' tutto made in Italy, anzi: proviene quasi tutto da una ditta di Settimo Torinese, a due passi da qua. Anche i colori erano di mio gusto: tanto grigio, beige, panna, nero, in genere colori neutri, ma anche rosa cipria, celeste, verde mela e giallo senape. C'erano tanti cardigan e coprispalle, che io adoro, abitini in maglina, qualche pantalone e un po' di gonne. Di regola i prezzi non sono bassissimi, ma quando sono andata io tutto era in saldo al 70%! Come non approfittarne? A prezzi da H&M, mi sono portata a casa dei capi davvero belli e di qualità, e nel sceglierli sono stata aiutata da commesse gentili, disponibili e competenti.

Ma vediamo cosa c'è nel mio sacchetto...

Per cominciare, un abitino in lana con pinces esterne. Ha le maniche corte, ma insieme c'erano dei graziosissimi manicotti abbinati, lavorati a coste (che non ho fotografato).
Prezzo di partenza: €119. Scontato: €35,70.

Un paio di pantaloni neri, molto comodi, con l'interno leggermente felpato. Finalmente dei pantaloni non a vita bassa, con elastico in vita e passanti, dal taglio morbido ma al contempo affusolato. Chi mi conosce sa quanto io sia difficile nella scelta dei pantaloni: siccome ho vita stretta e fianchi tondi, nei pantaloni che si trovano oggi in circolazione, striminziti e a vita bassa, proprio non mi ci vedo (e non ci sto!). Era un po' che cercavo invano dei pantaloni, e finalmente eccoli qua! Appena provati, amore a prima vista!
Prezzo di partenza: €65. Scontato: €19,50.

Ed eccoci alle maglie. La prima che vi mostro, di colore beige, è una maglia dal taglio particolare, asimmetrico, con elastico in vita, maniche a pipistrello, collo ad anello e una spalla con lavorazione a trecce. Il filato è di una morbidezza irresistibile.
Prezzo di partenza: €105. Scontato: €31,50.

La seconda maglia è color fango, con modello a scatola, collo ad anello e due taschine sul davanti. E' un po' più lunga dietro. Anche questa ha un filato morbidissimo eppure caldo.
Prezzo di partenza: €99. Scontato: €29,70.

E per finire, una maglia più classica, con scollo a V, di colore grigio.
Prezzo di partenza: €69. Scontato: €20,70.

Allora, che ne dite dei miei acquisti? Con una media di €27,40 a capo, mi son portata a casa un vestito, un paio di pantaloni e tre maglie. Confesso che tornerò presto da Ajarà, anche perché ogni settimana hanno nuovi arrivi.
Ciao!

Ajarà
piazza Solferino, 3 – Torino
lunedì 15.30-19.30; martedì-sabato 11-19.30



martedì 11 febbraio 2014

Bunting cuoricioso per San Valentino


Ciao a tutti!
Ormai mancano pochissimi giorni a San Valentino. Così ho tolto la ghirlanda invernale e il bunting con i fiocchi di neve all'uncinetto che avevo appeso sulla mensola del camino, e li ho sostituiti con qualcosa di più colorato e già quasi primaverile: un bunting fatto di cuori e granny square all'uncinetto.


Le granny square le avevo già pronte: le avevo fatte tempo fa, così, tanto per trascorrere un sabato pomeriggio. Così ho deciso di alternarle a cuori all'uncinetto per farne un bunting, utilizzando gli stessi colori: il rosso e varie tonalità di rosa. Ho fatto tre tipi di cuori diversi: un cuore centrale a partire da una granny tonda, qualche granny heart e dei cuori semplici.
Per i cuori semplici, mi sono rifatta a questo post, dove ci sono le istruzioni per cuori di dimensioni differenti. Invece, per il cuore granny centrale potete seguire le istruzioni che trovate qui.


Buon San Valentino!




lunedì 3 febbraio 2014

Pasticcino banana e cioccolata all'uncinetto (amigurumi)


Ciao a tutti! Eccomi qua con un nuovo pasticcino amigurumi, tratto dal bellissimo blog Grietjekarwietje; vi consiglio di andare a visitarlo, perché è pieno di belle cose all'uncinetto, con tanto di istruzioni e tutorial. Oggi ho scelto per voi questo pasticcino alla banana e cioccolato, morbidoso e dietetico. Trovate le istruzioni per farlo qui (in inglese), ma se preferite eccovi la mia traduzione.

Con il filato giallo:
● in un anellino magico, lavorate 6 mb (6)
● 1 mb, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb, 3 mb nella stessa maglia (12)
● 1 mb in ciascuna delle successive 2 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 3 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 3 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb (18)
● 1 mb in ciascuna delle successive 3 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 5 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 5 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 2 maglie (24)
● 1 mb in ciascuna delle successive 4 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 7 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 7 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 3 maglie (30)
● 1 mb in ciascuna delle successive 5 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 9 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 9 maglie, 3 mb nella stessa maglia, 1 mb in ciascuna delle successive 4 maglie (36) Questa era la base.
Passate al filato marrone:
● nell'asolina dietro, lavorate 1 mb in ogni maglia (36)
● 1 mb in ogni maglia (36)
● 1 mb in ogni maglia (36)
Passate al filato giallo:
● nell'asolina dietro, lavorate 1 mb in ogni maglia (36)
● 1 mb in ogni maglia (36)
Passate al filato marrone:
● nell'asolina dietro, lavorate 1 mb in ogni maglia (36)
● 1 mb in ogni maglia (36)
● Unite il pasticcino alla base con mbss; imbottite prima di chiuderlo tutto.
● Nelle asoline rimaste (di cui prima avevate lavorato solo la parte posteriore), lavorate delle mbss con il filato giallo. Nella parte alta del pasticcino, lavorate delle mbss con il giallo, lavorando 1 cat in corrispondenza dei tre angoli. Ricamate in marrone la parte alta, oppure applicate delle perline.

Abbreviazioni:
cat = catenella; Mbss = maglia bassissima; mb = maglia bassa

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...