giovedì 26 luglio 2012

Vi va un cono gelato?


Secondo me, sì! Il gelato non è solo buono da mangiare, ma è anche bello da vedere, colorato, allegro... E allora perché non ce ne facciamo uno all'uncinetto? E' facile: basta seguire queste istruzioni, che ho tradotto da questo blog. Il vantaggio di un gelato amigurumi è che non fa ingrassare... e non macchia i vestiti!


Cono:
Con un uncinetto n. 3 e filato di colore beige
Giro 1: 6 mb in un anello magico
Giro 2:  mb tutt’intorno
Giro 3:  *1 mb, aum* x 3 volte (9)
Giri 4-5:  mb tutt’intorno
Giro 6:  *2 mb, aum* x 3 volte (12)
Giri 7-8:  mb tutt’intorno
Giro 9:  *3 mb, aum* x 3 volte (15)
Giro 10:  mb tutt’intorno
Giro 11:  *4 mb, aum* x 3 volte (18)
Giro 12:  mb tutt’intorno
Giro 13:  *5 mb, aum* x 3 volte (21)
Giro 14:  mb tutt’intorno
Giro 15:  *6 mb, aum* x 3 volte (24)
Giro 16:  mb tutt’intorno
Giro 17:  *7 mb, aum* x 3 volte (27)
Giro 18:  mb tutt’intorno
Giro 19:  *8 mb, aum* x 3 volte (30)
Giro 20:  mb tutt’intorno
Giro 21:  mb tutt’intorno
Giro 22:  *2 ma nella stessa maglia, saltare 1 maglia, 1 mb nella maglia successiva* tutt’intorno
Fermare e tagliare il filo.

Pallina di gelato alla fragola:
Con un uncinetto n. 3, attaccare il filato di colore rosa a una delle maglie posteriori del giro 21
Giro 1:  mb tutt’intorno (30)
Giro 2:  *4 mb, aum* x 6 volte (36)
Giro 3:  *5 mb, aum* x 6 volte (42)
Giri 4-7:  mb tutt’intorno
Giro 8:  *5 mb, dim* x 6 volte (36)
Giro 9:  mb tutt’intorno
Giro 10:  *4 mb, dim* x 6 volte (30)
Giro 11:  *3 mb, dim* x 6 volte (24)
Giro 12:  *2 mb, dim* x 6 volte (18)
A questo punto imbottite cono e pallina di gelato, e se volte ci potete infilare anche un campanellino, in modo che il gelato diventi un sonaglio per bimbi.
Giro 13:  *1 mb, dim* x 6 volte (12)
Tagliate il filo, tiratelo in modo da chiudere il piccolo foro sula sommit‡ della pallina e fermatelo.

Pallina di gelato alla menta:
Con un uncinetto n. 3 e filato di colore verde acqua
Giro 1: 6 mb in un anello magico
Giro 2:  aum tutt’intorno (12)
Giro 3:  *1 mb, aum* x 6 volte (18)
Giro 4:  *2 mb, aum* x 6 volte (24)
Giro 5:  *3 mb, aum* x 6 volte (30)
Giro 6:  *4 mb, aum* x 6 volte (36)
Giri 7-11:  mb tutt’intorno
Giro 12:  *4 mb, dim* x 6 volte (30)
Giro 13:  *3 mb, dim* x 6 volte (24)
Giro 14: (bordo) *ma, 2 mass, mb, mmb, 2 ma, mmb* tutt’intorno
Tagliare e fermare il filo.

Salsa al cioccolato:
Con un uncinetto n. 3 e filato di colore marrone
Giro 1: mb in un anello magico
Giro 2:  aum tutt’intorno (12)
Giro 3:  *1 mb, aum* x 6 volte (18)
Giro 4:  *2 mb, aum* x 6 volte (24)
Giro 5:  *3 mb, aum* x 6 volte (30)
Giro 6: (è lungo, ma facile!) ma, 2 mass, ma, mma, 2 mb, 2 cat, 3 mb nella 2° cat dall’uncinetto, 2 mb nella mb successiva, 3 cat, 3 mb nella 2° cat dall’uncinetto, sc nella 3° cat dall’uncinetto, 2 mb nella mb successiva, 2 ma, mb, 2 ma, 2 mb, 3 cat, 3 mb nella 2° cat dall’uncinetto, nella 3° cat dall’uncinetto, 2 mb nella mb successiva, ma, 2 mass, ma, mma, mb, 2 ma, 2 mb, 2 cat, 3 mb nella 2° cat dall’uncinetto, 2 mb nella mb successiva, 3 cat, 3 mb nella 2° cat dall’uncinetto, sc nella 3° cat dall’uncinetto, 2 mb nella mb successiva, mbss
Tagliare e fermare il filo. Ricamare la granella di nocciole con il filo bianco.

Assemblaggio
Cucite la salsa al cioccolato sulla pallina di gelato alla menta. Imbottite la pallina di gelato alla menta; ripiegate il bordo in fuori e cucite la pallina alla menta su quella alla fragola.

Legenda
aum = aumento (2 maglie nella stessa maglia sottostante); dim = diminuzione ( si lavorano 2 maglie insieme); cat = catenella, mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; mma = mezza maglia alta; ma = maglia alta; mass = maglia altissima (o doppia maglia alta).


venerdì 20 luglio 2012

Le case del Finistère (Bretagna)

Care amiche (e qualche amico), dato che ho la netta impressione che anche voi siate appassionate di belle case, questa sera ritorniamo dunque in Bretagna per goderci una carrellata di stupende abitazioni che ho fotografato in occasione della mia vacanza dell'anno scorso. Spero vi piacciano: io non mi stanco mai di ammirarle. E allora... pronti?
Si parteee!!!

Cominciamo con qualche casa grigliata, queste tutte di Quimper:



Ed ecco qui un paio di case col tetto di paglia:

Le tipiche abitazioni dalle imposte blu...:



... o verdi:


Giardini che, pur nella loro semplicità, sono perfetti:



E fiori, tanti fiori:


Case in tema marinaro:

E per finire alcune case che si commentano da sé:

mercoledì 11 luglio 2012

Ippopotamo amigurumi

Vi presento un simpatico ippopotamo giallo come il sole, dall'aria un po' flemmatica:
starà forse pensando che ha caldo? Non posso certo dargli torto...


Ma questo ippopotamo, oltre che bello colorato, è anche facile da fare. Come?
Semplice: seguendo passo passo queste istruzioni, che ho trovato in questo blog.


TESTA
Giro 1. Lavorare 9 cat. A partire dalla 2° dall'uncinetto lavorare 6 mb sulle 6 sottostanti, 3 mb sulla 7°, 6 mb sulle 6 sottostanti, 2 mb sull'ultima (= 18).
Giro 2. *8 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 2 volte (= 20).
Giro 3. *8 mb sulle sottostanti, 2 aumenti* per 2 volte (= 24).
Giro 4. *3 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 30).
Giri 5-12. 1 mb su ogni maglia sottostante (= 30).
Imbottire il muso e ricamare le narici (io ho usato 2 perline).
Giro 13. *3 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 24).
Giro 14. 1 mb su ogni maglia sottostante (= 24).
Giro 15. *2 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (=18).
Giro 16. *2 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 24).
Giri 17-18. 1 mb su ogni maglia sottostante (= 24).
Giro 19. *3 mb sulle sottostanti, 1 aumento* (= 30).
Giro 20. 1 mb su ogni maglia sottostante (= 30).
Giro 21. * 3 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 24).
Imbottire e ricamare gli occhi.
Giro 22. Lavorare le maglie insieme a due a due per tutto il giro (= 12).
Giro 23. Lavorare le maglie insieme a due a due per tutto il giro (= 6).
Fermare e tagliare il filo.

CORPO
Giro 1. In un anellino magico, lavorare 6 mb (= 6).
Giro 2. 2 mb su ogni maglia sottostante (= 12).
Giro 3. * 1 mb sulla sottostante, 1 aumento* per 6 volte (= 18).
Giro 4. * 2 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 24).
Giro 5. * 3 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 30).
Giro 6. * 4 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 36).
Giro 7. *5 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 42).
Giro 8. * 6 mb sulle sottostanti, 1 aumento* per 6 volte (= 48).
Giri 9-16. 1 mb su ogni maglia sottostante (= 48).
Giro 17. *6 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 42).
Giro 18. *5 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 36).
Giro 19. *4 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 30).
Giro 20. *3 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 24).
Giro 21. *2 mb sulle sottostanti, 1 diminuzione* per 6 volte (= 18).
Imbottire.
Giro 22. * 1 mb sulla sottostante, 1 diminuzione* per 6 volte (= 12).
Giro 23. Lavorare le maglie insieme a due a due per tutto il giro (= 6).
Fermare e tagliare il filo.

ZAMPE (x 4)
Giro 1. In un anello magico, lavorare 6 mb (= 6).
Giro 2. 2 mb su ogni maglia sottostante (= 12).
Giri 3-5. Lavorare 1 mb su ogni maglia sottostante (= 12).

ORECCHIE (x 2)
Giro 1. In un anello magico, lavorare 5 mb (= 5).
Giro 2. 2 mb su ogni maglia sottostante, non chiudere a cerchio e tagliare il filo.

Cucire la testa al corpo, in modo che sporga solo il muso. Attaccare le zampe e le
orecchie.
Per la CODA, attaccare il filo direttamente sul pupazzetto e lavorare 6 catenelle; poi, 5 mb a partire dalla 2° dall'uncinetto. Tagliare e fermare il filo.

giovedì 5 luglio 2012

Borsa a tracolla double face

Come forse ricorderete da un mio post di qualche tempo fa, ora sono finalmente e felicemente macchina-da-cucire-munita. E come ovvio ho già cominciato a confezionare qualche pasticcetto: una fodera per cuscino, un cestinetto, un porta lettore mp3, vari sacchetti per la spesa, qualche astuccio, tovagliette americane e presine. Oggi volevo mostrarvi questa borsa double face che ho cucito grazie al cartamodello che ho trovato qui, sul bel blog http://cafecreativo.blogspot.it/, che è davvero una miniera di ispirazioni!
Che ve ne pare? Io ne sono abbastanza soddisfatta, trattandosi di uno dei miei primissimi pasticcetti. Per i tessuti, ho utilizzato una vecchissima stoffa dell'Ikea e un altrettanto vecchio mezzero, che si era strappato in un punto ma che io ho conservato per anni dicendomi «Chissà? Magari un giorno mi tornerà utile»: e infatti... voilà!





LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...