venerdì 28 dicembre 2012

Sformatini al parmigiano reggiano


Ho trovato questa ricetta facile e veloce sul libro I menu delle feste, in regalo qualche tempo fa (ma forse si trova ancora) nei supermercati Esselunga. Come dicevo, è una ricetta molto facile, come in genere è per gli sformati, solo che questi sono venuti davvero... sformati! Guardate che bruttini! Nel forno si erano gonfiati che sembravano dei soufflé (e non dovevano essere dei soufflé), poi si sono immancabilmente sgonfiati e il risultato è quello che vedete in foto. In effetti mi vergogno un po' a propinarvi dei mostricciattoli simili; però vi voglio dare lo stesso la ricetta, perché il gusto era davvero buono! Provare per credere!
P.S. Se riuscite a farli venire con una bella forma da sformatino che si rispetti, mi dite come avete fatto?


Ingredienti
• 20 g di burro
• 20 g di farina
• 200 ml di latte
• 1 foglia di alloro
• 80 g di parmigiano reggiano grattugiato
• 3 uova
• sale e pepe q.b.

Con il burro, la farina, il latte e la foglia d'alloro, preparate una besciamella. Togliete la foglia d'alloro; salate, pepate e aggiungete il parmigiano grattugiato. Unite i tuorli e mescolate. Aggiungete delicatamente gli albumi montati a neve. Dividete il composto in 4 stampini imburrati o in quelli di silicone e cuocete a bagnomaria in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti. Sformate con delicatezza e buon appetito!

giovedì 27 dicembre 2012

In arrivo delle novità!

Eh sì, cari lettori e soprattutto care lettrici: in arrivo delle novità. Ieri sera non riuscivo a prendere sonno perché il mio cervellino cabulava, cabulava, cabulava. Ooops! Il correttore automatico m'informa gentilmente che il verbo cabulare non è compreso nel vocabolario della lingua italiana... E va be', allora diciamo che il mio cervellino lavorava, lavorava e lavorava, e le ruotine e gli ingranaggi che ho sotto i ricci giravano vorticose. E pensavo: anno nuovo, nuove rubriche sul blog! In realtà siamo ancora alla fine dell'anno vecchio, ma io, che a Capodanno non voglio mai lasciarmi cogliere impreparata, ho già cominciato a pensare alle novità da introdurre in questo 2013 che (con buona pace dei maya) pare proprio sia in arrivo (comunque io nel dubbio tocco ferro!). E così, fra le mille altre novità di tutt'altro genere che andavo elucubrando ier sera, ce n'è anche un paio che riguardano il mio blogghino e che spero vi piacciano. Ho pensato d'introdurre tre nuove rubriche; le vedete già in alto sotto l'intestazione del blog, fra i titoli delle pagine.
Si tratta di:
1. Uncinetto: tutti i punti

2. Consigli beauty

3. Recensioni libri

Be', dal titolo già si capisce quali saranno gli argomenti.

Uncinetto: tutti i punti sarà una rubrica dedicata alla spiegazione di tutti i punti dell'uncinetto che conosco, da quelli "base" (catenella, maglia bassa, alta e così via) a quelli "compositi", adatti per fare scialli, sciarpe, vestiti eccetera. Grande aiutante in questa mia nuova avventura sarà il vecchissimo ma magnifico libro che vedete in foto. Però non ho ancora deciso se farò dei tutorial con foto o con video (e qui mi dovrà venire in soccorso l'Aiutante Numero Due, cioè il Pupo, il quale è del tutto ignaro di ciò che gli toccherà perché non gli ho ancora parlato del mio folle progetto eh eh eh!). Voi cosa preferite: foto o video?

Per quanto riguarda la rubrica Consigli beauty, invece, la mia intenzione è quella di scrivere delle recensioni ed eventuali piccoli consigli su prodotti da me usati in fatto di cosmesi: creme, make up, capelli eccetera, sconfinando talvolta anche nel campo dei prodotti detergenti per la casa e il bucato. Che ne dite?

Infine, Recensioni libri sarà una pagina dedicata alle mie letture, in cui scriverò i miei commenti e le mie opinioni in merito ai libri che via via leggo.

Be', spero che queste tre nuove rubriche vi possano interessare e mi auguro che siano carine come spero. Ma mi direte poi voi le vostre opinioni: sotto dunque con i consigli, che ne avrò bisogno! Un ciao a tutti/e e ancora tanti auguri!!!

martedì 25 dicembre 2012

domenica 16 dicembre 2012

Babbo Natale all'uncinetto


Al nostro «parco decorazioni natalizie» non poteva certo mancare un Babbo Natale all'uncinetto. E allora ecco qua le spiegazioni, per le quali mi sono ispirata alle istruzioni per uno gnomo che trovate qui (in inglese). Buon lavoro!

CORPO (x 2)
Con il filato bianco, lavorate 21 cat.
Riga 1: 1 mb nella 2a cat dall'uncinetto e poi in ogni cat (20 maglie).
Righe 2-4: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (17 maglie).
Passare al filato rosso.
Righe 5 e 6: 1 cat, voltare, 1 mb in ogni maglia.
Righe 7-10: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (13 maglie).
Righe 11 e 12: 1 cat, voltare, 1 mb in ogni maglia.
Passare al filato rosa.
Righe 13-16: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (9 maglie).
Passare al filato rosso.
Righe 17 e 18: 1 cat, voltare, 1 mb in ogni maglia.
Righe 19-22: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (5 maglie).
Righe 23 e 24: 1 cat, voltare, 1 mb in ogni maglia.
Righe 25-27: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (2 maglie).
Riga 28: 1 cat, voltare, 1 dim (1 maglie).
Fermare e tagliare il filo.

BARBA
Con il filato bianco, lavorate 14 cat.
Riga 1: 1 mb nella 2a cat dall'uncinetto e poi in ogni cat (13 maglie).
Righe 2-12: 1 cat, voltare, 1 dim, 1 mb in ogni maglia (2 maglie).
Riga 13: 1 cat, voltare, 1 dim (1 maglia).
Fermare e tagliare il filo.

BRACCIA (x 2)
Si lavora a spirale.
Con il filato rosso, fate un anellino magico.
Giro 1: 6 mb nell'anellino.
Giro 2: 2 mb in ogni maglia (12 maglie).
Giri 3-6: 1 mb in ogni maglia.
Fermare e tagliare il filo lasciandolo lungo.

PIEDINI (x 2)
Si lavora a spirale.
Con il filato nero, lavorate come per le braccia.

POMPON DEL CAPPELLO
Si lavora a spirale.
Con il filato bianco, fate un anellino magico.
Giro 1: 6 mb nell'anellino.
Giro 2: 2 mb in ogni maglia (12 maglie).
Giri 3 e 4: 1 mb in ogni maglia.
Giro 5: 1 dim tutt'intorno (6 maglie).
Giro 6: passare il filo nelle 6 maglie e stringere fino a chiudere il giro.
Fermare e tagliare il filo lasciandolo lungo.

BORDO DEL CAPPELLO
Con il filato bianco, lavorate 13 maglie.
Riga 1: 1 mb nella 2a cat dall'uncinetto e poi in ogni maglia.

ASSEMBLAGGIO
Cucire la barba proprio sotto la sezione rosa di una delle due parti del corpo. Attaccare gli occhi sulla parte rosa. Sovrapporre i die retri del corpo e unirli con un giro di maglia bassa del colore del corpo. Lasciare una piccola apertura per imbottire leggermente il corpo. Imbottire le braccia e i piedi e cucirli al corpo. Cucire il bordo bianco alla base del cappello e la pallina bianca sulla punta.

ABBREVIAZIONI
cat = catenella; mb = maglia bassa; dim = diminuzione

venerdì 7 dicembre 2012

Premio "The Versatile Blogger": grazieeee!!!

Con questo post desidero ringraziare di cuore Pyros & Patch per avermi assegnato il
premio The Versatile Blogger.


Ora quindi è il mio turno di scrivere 7 cose di me:

1. mi piace la vita, ma a volte vorrei che mi piacessero di più le persone;
2. man mano che invecch... pardon, cresco apprezzo sempre di più l'inverno;
3. che c'è di meglio di una serata davanti al caminetto acceso, con un pigiama di flanella addosso e una buona tisana da bere?
4. di meglio c'è una serata come quella del punto 3, ma con in più il Pupo accanto;
5. adoro leggere;
6. non sopporto chi si crede più importante degli altri;
7. voglio un gatto!

Ecco fatto. E ora passiamo ai 15 blog cui tocca ora a me assegnare il premio:

   1. http://loradelte-eli.blogspot.it/
  2. http://cafecreativo.blogspot.it/
  3. http://www.chezgiulia.com/
  4. http://chiacchiereincucina.blogspot.it/
  5. http://silladeenea.blogspot.it/
  6. http://www.donnaconfuso.com/
  7. http://filo-so-pia.blogspot.it/
  8. http://gazette94.blogspot.it/
  9. http://giottinaviaggi.blogspot.it/
10. http://www.juliacrosslandart.com/
11. http://misolleticaunidea.blogspot.it/
12. http://pinkfrilly.blogspot.it/
13. http://blogtizy.blogspot.it/
14. http://attic24.typepad.com/weblog/
15. http://natadimarzo.altervista.org/blog/

Pant pant, è stata dura scegliere 15 blog, perché avete tutti dei blog fantastici!!!

giovedì 6 dicembre 2012

Omino di pandizenzero all'uncinetto


Vi ricordate della casetta di pandizenzero che avevo postato qui l'anno scorso? Ebbene, quest'anno ho preparato anche l'omino, seguendo questo link (si tratta del sito della Ravelry; siete avvisate: dà dipendenza!!!) Io vi do la traduzione. Buon lavoro!


Questo progetto non è imbottito, bensì pressato, piatto come un biscotto.
Si lavora in giri continui, a spirale.

Corpo:
Giro 1: fate un anellino magico, 6 mb nell'anellino magico
Giro 2: 2 mb in ogni mb (12 maglie)
Giro 3:  *1 mb, 2 mb nella maglia successiva* x 6 volte (18 maglie)
Giro 4: *2 mb, 2 mb nella maglia successiva* x 6 volte (24 maglie)
Giri 5-7: mb tutt'intorno
Giro 8: *2 mb, 1 dim* x 6 volte (18 maglie)
Giro 9: *1 mb, 1 dim* x 6 volte (12 maglie)
Giro 10: mb tutt'intorno
Giro 11: *1 mb, 2 mb nella maglia successiva* x 6 volte (18 maglie)
Giro 12: *2 mb, 2 mb nella maglia successiva* x 6 volte (24 maglie)
Giri 13-19: mb tutt'intorno
Non tagliate il filo

Prima gamba:
A questo punto premete il biscotto e segnate due punti opposti nell'ultimo giro, come per dividere il giro in due gruppi da 12 maglie ciascuno. Partendo da uno dei due punti, lavorate delle mb fino a raggiungere l'altro punto (quello opposto, dopo 12 maglie) e continuate con il giro 20 oltrepassando il primo punto che avevate segnato segnato (quello da cui siete partite ora per lavorare le 12 mb).
Giri 20-25: mb tutt'intorno (12 maglie)
Giro 26: dim tutt'intorno (6 maglie)
Chiudete il lavoro.

Seconda gamba:
Attaccate il filo vicino alla prima gamba, sul giro 19 (quello da 24 maglie, che avevate diviso in due parti da 12 maglie).
Giri 20-25: mb tutt'intorno (12 maglie)
Giro 26: dim tutt'intorno (6 maglie)
Chiudete il lavoro.

Braccia (x 2)
Giro 1: un anellino magico, 6 mb nell'anellino magico
Giro 2: 2 mb in ogni maglia (12 maglie)
Giri 3-8: mb tutt'intorno (12 maglie)
Tagliate il filo, lasciate una lunga gugliata per cucire le braccia al corpo.

Assemblaggio
Cucite le braccia al corpo subito sotto la testa.
E ora... decorate il vostro biscotto-omino di pandizenzero come preferite!

Legenda:
mb = maglia bassa; dim = diminuzione.

domenica 2 dicembre 2012

Fiocco di neve all'uncinetto


Ciao! Ho notato che molte di voi in questo periodo stanno guardando un mio vecchio mio post del fiocco di neve, così ho pensato di pubblicare anche questo. L'ho trovato e tradotto da qui. Nella mia foto, il fiocco non è ancora stato inamidato con lo zucchero, anche perché ho usato un filato grossino rispetto all'uncinetto (n. 3), perciò resta piuttosto rigido di suo; però, se voi invece volete inamidarlo, usate queste proporzioni: 2 parti di zucchero e 5 di acqua; fate bollire l'acqua in un pentolino e poi aggiungete lo zucchero mescolando fino a ottenere una soluzione omogenea; immergeteci quindi il fiocco di neve, impregnatelo bene e poi mettetelo ad asciugare su un asciugamano fissando le punte con degli spilli.

Ma ecco le spiegazioni del...

Fiocco di neve
3 cat, 1 mbss nella 1a cat per formare un anello.
Giro 1: 1 cat, 8 mb nell'anello; chiudere con 1 mbss nella 1a mb.
Giro 2: 3 cat (equivalgono a 1 ma), 1 ma nella stssa mb, 1 cat, (2 ma nella successiva mb, 1 cat) tutt'intorno; chiudere con 1 mbss in cima alle 3 cat iniziali.
Giro 3: mbss fino a raggiungere il successivo spazio di 1 cat, 1 cat, (nello spazio di 1 cat: 1 mb, 5 cat, saltare le successive 2 ma) tutt'intorno; chiudere con 1 mbss nella 1a mb.
Giro 4:  mbss fino alla 3a cat dello spazio di 5 cat, 1 cat, (1 mb  nello spazio di 5 cat, 7 cat) tutt'intorno, chiudere con 1 mbss nella 1a mb.
Giro 5: 1 cat, (1 mb nella successiva mb, 2 cat, 1 ma nello spazio di 7 cat, 2 cat, 1 mad nello stesso spazio di 7 cat, 2 cat, 1 mbss nella 2a cat dall'uncinetto, 1 mbss in cima alla mad, 2 cat, 1 ma nello stesso spazio di 7 cat, 2 cat) tutt'intorno, chiudere con 1 mbss sulla 1a mb.
Fermare e tagliare il filo.

Legenda delle abbreviazioni:
cat = catenella; mbss = maglia bassissima; mb = maglia bassa; ma = maglia alta; mad = maglia alta doppia.

venerdì 16 novembre 2012

Rose di sfoglia e mele

 
Qualche giorno fa ho provato a fare questa fantastica ricetta della bravissima Milù, di cui vi consiglio caldamente il blog: da far venire l'acquolina! Questi dolcetti mi parevano abbastanza semplici, anche perché il post di Milù è ricco di foto che spiegano molto bene come si «formano» le rose di sfoglia. Ma andiamo per ordine, e passiamo agli...

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
2 mele golden o renette
1 limone
1 noce di burro
un po' di acqua
zucchero semolato q.b.
cannella q.b.
zucchero q.b.
zucchero a velo vanigliato q.b

Sbucciate e detorsolate le mele e affettatele piuttosto sottilmente, cospargendole con un po' di succo di limone perché non ossidino. Mettetele in padella con il burro, un po' di acqua, cannella e una spolverata di zucchero semolato; lasciatele ammorbidire; poi toglietele dal fuoco e fatele raffreddare. Stendete la pasta sfoglia e ritagliate 8 strisce nel senso del lato corto. Sopra mettete le fette di mela disponendole in una fila più o meno a metà della striscia di sfoglia, che dovrete poi ripiegare a metà sopra le fette di mela. A questo punto viene il difficile: bisogna arrotolare le strisce, stando attenti a non far scivolare fuori le fette di mela, a formare una specie di rosa (se non vi sentite sicure, seguite le istruzioni di Milù). Disponete le rose su una teglia coperta di carta da forno e cuocete a 200° finché non sono belle dorate. Prima di gustarle cospargetele di zucchero a velo vanigliato.

lunedì 12 novembre 2012

Provati per voi
(una domenica alla fiera)

Domenica scorsa io e il Pupo siamo stati alla Fiera del Tartufo di Murisengo (AL). Avevo già parlato di questo paese in un vecchio post, perché a Murisengo c'è un incantevole negozio che farà la gioia di tutti gli appassionati di stile country e shabby chic, Il Tempo Abitato. Questa volta invece ve ne parlo perché ho trovato la fiera davvero carina, ovviamente per chi apprezza questo genere di eventi: tantissime bancarelle di ogni genere di leccornia della zona, dai salumi ai dolci, dai formaggi ai vini, più (c'è forse bisogno di dirlo?) tartufi, tagliatelle ai tartufi, olio ai tartufi, tome ai tartufi... e chi più ne ha più ne metta! Ma la cosa che mi è piaciuta di più è stato un cortile comune su cui si aprivano varie casette che parevano uscite da una fiaba, per l'occasione riadattate in atelier e negozi di artigianato, mentre il cortile stesso è stato trasformato in una sorta di giardino segreto. Purtroppo con me non avevo la macchina fotografica: di mattina piovigginava, e quindi non mi era sembrata la giornata adatta a scattare foto; e invece poi ne ho fatta qualcuna lo stesso, ma con il cellulare, quindi perdonate la scarsa qualità delle immagini. Spero però che almeno una vaga idea del posto la diano.






Fra le altre squisitezze, il Pupo ha poi trovato i pùm carlo, una qualità di mela ormai quasi scomparsa: i frutti gialli erano disposti in un bel cesto di vimini all'ingresso di un negozio di frutta e verdura semplicemente stupendo, per l'occasione «addobbato a festa» dalla simpatica e gentile proprietaria: davanti al negozio c'erano tralci di vite, pannocchie, sacchi di meliga, cardi, zucche, castagne, mele cotogne, nocciole e tutte le delizie che questa stagione ci regala; e poi, sia fuori sia all'interno, il pavimento era interamente cosparso di foglie di quercia, a mo' di sottobosco. Bellissimo! I pùm carlo, poi, sono davvero squisiti! Il negozio si chiama Frutteto di Arcimboldo, e si trova in via Umberto I n. 102 (la strada principale del paese) a Murisengo (AL). Consigliatissimo!






E dunque, se domenica prossima (il 18 novembre) non avete altri programmi, che ne dite di fare un salto alla seconda puntata della Fiera del Tartufo di Murisengo?

Buon autunno!

giovedì 1 novembre 2012

Portachiavi all'uncinetto

Arrggg! Ma da quanti giorni non pubblico un post?? Troppi!!! Eh, abbiate pazienza: fra lavoro, lavori in casa e così via, il tempo manca proprio. Ma stasera mi voglio prendere una mezz'oretta per postare questa decorazione all'uncinetto, che io ho usato a mo' di portachiavi, ma che in realtà si presta a svariati usi. Fra l'altro, oltre a essere molto carina, è perfetta per dare fondo ai rimasugli di lane. Ho trovato lo schema (diviso in due parti) nel meraviglioso blog Attic 24, qui e qui. Io ve l'ho tradotto e vi auguro buon divertimento!

P.S. Non spaventatevi per la lunghezza delle istruzioni; è solo che sono molto dettagliate, quindi anche più facili da seguire. In realtà, è una decorazione facile da eseguire. Provare per credere!


In un anellino magico...

Giro 1: 2 cat (equivalenti a 1 mezza maglia alta), poi 9 mezze maglie alte. 1 maglia bassissima nella 2a delle 2 cat iniziali. Tagliate e fermate il filo.

Giro 2: Unite il nuovo colore, inserendo l'uncinetto in una maglia. 2  cat (equivalenti a 1 mezza maglia alta), poi fate 1 mezza maglia alta nella stessa maglia; * 2 mezze maglie alte nella maglia successiva*. Ripetete da * a * per altre 8 volte. 1 maglia bassissima nella 2a delle 2 cat iniziali. Tagliate e fermate il filo.

Giro 3: Unite il nuovo colore, inserendo l'uncinetto in una maglia. 2  cat (equivalenti a 1 mezza maglia alta), poi fate 1 mezza maglia alta nella stessa maglia. Lavorate: 1 mezza maglia alta nella maglia successiva,  *2 mezze maglie alte nella maglia successiva, 1 mezza maglia alta nella maglia successiva*; Ripetete da * a * fino alla fine del giro. 1 maglia bassissima nella 2a delle 2 cat iniziali. Tagliate e fermate il filo.

Giro 4: Unite il nuovo colore, inserendo l'uncinetto in una maglia. 1 cat, poi 1 maglia alta nella maglia successiva. Ora puntate l'uncinetto nel giro precedente, nel piccolo spazio fra le due mezze maglie alte successive (per chiarimenti, guardate l'immagine in questo link) e lavorate 2 maglie alte «lunghe». Poi, subito a sinistra lavorate 1 maglia alta «normale» in ciascuna delle due maglie successive. Continuate così, alternando 2 maglie alte «lunghe» e 2 maglie alte «normali» fino alla fine del giro. 1 maglia bassissima nella cat iniziale. Tagliate e fermate il filo.

Giro 5 [le punte della stella]: LAVORATE SOLO NELL'ASOLA POSTERIORE DELLE MAGLIE. Unite il nuovo colore, inserendo l'uncinetto in una maglia. 1 maglia bassissima nella maglia successiva. 1 maglia bassa nella maglia successiva. Poi, nella stessa maglia successiva, lavorate 1 mezza maglia alta e 1 maglia alta, 2 cat; poi inserite l'uncinetto nella 2a cat dall'uncinetto e fate 1 maglia bassissima (questa è la punta della stella); sempre nella stessa maglia in cui avete già fatto 1 mezza maglia alta e 1 maglia alta, lavorate ora 1 maglia alta e 1 mezza maglia alta (= 4 punti nella stessa maglia). 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima in ciascuna delle 4 maglie successive. 1 maglia bassa.
Nella maglia successiva lavorate, come prima: 1 mezza maglia alta, 1 maglia alta, 2 cat unite con 1 maglia bassissima, 1 maglia alta, 1 mezza maglia alta. 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima in ciascuna delle 4 maglie successive. (Seconda punta della stella)
1 maglia bassa nella maglia successiva.
Nella maglia successiva lavorate, come prima: 1 mezza maglia alta, 1 maglia alta, 2 cat unite con 1 maglia bassissima, 1 maglia alta, 1 mezza maglia alta. 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima in ciascuna delle 3 maglie successive. (Terza punta della stella)
1 maglia bassa nella maglia successiva.
Nella maglia successiva lavorate, come prima: 1 mezza maglia alta, 1 maglia alta, 2 cat unite con 1 maglia bassissima, 1 maglia alta, 1 mezza maglia alta. 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima in ciascuna delle 4 maglie successive. (Quarta punta della stella)
1 maglia bassa nella maglia successiva.
Nella maglia successiva lavorate, come prima: 1 mezza maglia alta, 1 maglia alta, 2 cat unite con 1 maglia bassissima, 1 maglia alta, 1 mezza maglia alta. 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima in ciascuna delle 4 maglie successive. (Quinta punta della stella)
1 maglia bassa nella maglia successiva.
Nella maglia successiva lavorate, come prima: 1 mezza maglia alta, 1 maglia alta, 2 cat unite con 1 maglia bassissima, 1 maglia alta, 1 mezza maglia alta. 1 maglia bassa nella maglia successiva. 1 maglia bassissima nell'ultima maglia rimasta. (Sesta punta della stella)
1 maglia bassissima nella 1a cat, tagliate e fermate il filo.

Assemblaggio:
Partendo da una maglia a metà fra due punte, cucite insieme le due stelle mettendole una contro l'altra con il «dritto» verso l'esterno e le punte ben combacianti fra loro. Per cucire usate un filo dello stesso colore del giro 5, Quando arrivate in corrispondenza di una punta, inserite nel filo una perlina o un campanellino. Verso la fine, imbottite. Una volta ritornate al punto di partenza della cucitura, per fate l'asola, potete lavorare 30 cat e unirle alla 1a cat.

sabato 20 ottobre 2012

Fagottini di sfoglia alle mele


Ecco un'altra ricetta facilissima! Ieri mi sono guardata intorno in cucina e ho visto che avevo mele, uvetta, pinoli, zucchero, cannella e un rotolo di pasta sfoglia: insomma, c'era tutto l'occorrente per un bello strudel. Ma poi mi sono detta: perché non fare invece dei ministrudel, dei fagottini individuali, più graziosi e pratici dello strudel, che a volte non è tanto semplice da affettare? Ecco qua il risultato. Che ne dite? Sono carini, vero? Ed erano (notate il tempo passato) anche proprio buoni; d'altronde, con la frutta cotta con zucchero e cannella non si può sbagliare.

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
4 mele
uvetta q.b.
pinoli q.b.
cannella in polvere q.b.
3 cucchiai abbondanti di zucchero di canna
1 cucchiaio di pangrattato (o 3 amaretti duri sbriciolati, che danno un sapore tutto speciale)
1 noce di burro

Togliete il torsolo e sbucciate le mele; tagliatele a dadini e mettetele in una ciotola (per evitare che ossidino, versateci del succo di limone). Aggiungete l'uvetta sultanina (se volte, ammollatela qualche minuto in acqua tiepida), il pangrattato, lo zucchero e la cannella. Sciogliete il burro in una pentola e tostate leggermente i pinoli; poi versate il misto con le mele nella pentola e lasciate cuocere qualche minuto finché il tutto non diventi morbido. Lasciate intiepidire. Intanto srotolate la pasta sfoglia e ritagliate 6 quadrati. Al centro di ciascun quadrato mettete un paio di cucchiaiate del misto di mele e chiudetelo piegando verso il centro i 4 angoli. Non è necessario saldare benissimo il fagottino, perché il ripieno non tende a scappare. Disponete i 6 fagottini su una teglia rivestita di carta da forno e infornate per 20 minuti o comunque finché la pasta sfoglia non sia bella dorata. Sfornate e, se volete, cospargete i fagottini di zucchero a velo. Occhio a non buttarvici a pesce come abbiamo fatto io e il Pupo, perché il ripieno è incandescente!!!

lunedì 15 ottobre 2012

Biscotti con l'uvetta


Questi biscotti sono una meraviglia, perché si preparano in un battibaleno, sono facili, necessitano di ingredienti che in genere in casa si hanno sempre e vengon buonissimi! Inoltre, dato che si impastano con le mani e non con cucchiai o mixer, sono molto indicati per le piccole cuoche (o i piccoli cuochi) in erba, che «pasticciando» riusciranno a preparare degli ottimi biscotti per la loro merenda. Detto tra noi, anch'io – che non sono più tanto «piccola» – mi sono divertita a farli... e a mangiarli di merenda!


Ingredienti

100 g di farina
80 g di uvetta sultanina
60 g di burro ammorbidito
50 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito
la scorza di 1 limone
una grattata di noce moscata (facoltativo)

Preparazione
Scaldate il forno a 180 gradi. Mettete in ammollo in acqua tiepida l'uvetta. In una terrina impastate con le mani la farina, il lievito, il burro, lo zucchero, la scorza di limone e la noce moscata. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, aggiungete l'uvetta strizzata e mescolate ancora per amalgamare bene. Ora, con le mani prendete un po' d'impasto e fatene una pallina grande più o meno  come una noce, sciacciatela leggermente e disponetela sopra una teglia rivestita con carta da forno. Con le quantità che vi ho dato dovrebbe venire una decina di palline (e di biscotti!). Infornate a 180 gradi  per 13-15 minuti, non di più perché devono rimanere morbidi dentro e «sbriciolosi» fuori.


Impossibile sbagliare con una ricetta così facile. La prossima volta che farò questi biscotti, voglio provare a modificarli leggermente in senso «pandolce genovese», cioè mettendo oltre all'uvetta anche canditi, pinoli e anice. Ah, non vi preoccupate se all'inizio l'impasto sembra troppo «farinoso»: lavoratelo con le mani e vedrete che diventerà morbido. Questa ricetta viene da un blog stupendo, che mi ha incantata per vari giorni: me lo sono guardato tutto! Si chiama Attic 24 e, soprattutto se siete amanti dell'uncinetto, ve lo consiglio caldamente.

Buona merenda!


domenica 14 ottobre 2012

Funghi amigurumi – parte 3:
istruzioni per lo champignon

Evviva! Il mio router funziona di nuovo alla perfezione! In realtà non era lui a essere rotto, per fortuna, bensì semplicemente il cavo di alimentazione, che ho sostituito; ora eccomi di nuovo qua sul blog! E allora, come promesso, ecco qui le spiegazioni per fare all'uncinetto un fungo champignon. Le ho tradotte dall'inglese e leggermente modificate da questo blog. Se volete farvi tutto un bel cestinetto autunnale di funghi, qui trovate le istruzioni per il fungo velenoso (rosso coi pallini bianchi) e qui quelle per il porcino.

Cappello:
Con il beige, fate un anellino magico (qui il tutorial),
1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 5: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giro 6: [1 mb x 4 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (36 mb)
Giro 7: [1 mb x 5 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (42 mb)
Giri 8-14: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (42 mb)
Giro 15: [1 mb x 5 volte, 1 dim] tutt'intorno (36 mn)
Giro 16: [1 mb x 4 volte, 1 dim] tutt'intorno (30 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo lasciandolo lungo.

Gambo:
Con il bianco, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 5: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giri 6-8 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (30 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo.

Iniziate a cucire il gambo al cappello, imbottite bene, terminate la cucitura.

Abbreviazioni: mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; dim = diminuzione
(si lavorano insieme due maglie, vedi qui).

giovedì 11 ottobre 2012

Un bellissimo regalo!


Ciao a tutti! Approfitto di questo momento in cui il mio router funziona (da qualche giorno fa i capricci) per scrivere un piccolo post. Volevo mostrarvi il bellissimo regalo che mi ha fatto il Pupo per festeggiare le 100.000 visite su questo blog: non è un pensiero fantastico? Quindi un grazie anche a voi che mi avete visitato... Ecco qua il regalo: sette magnifici gomitoli della Rowan, in lana misto merinos e alpaca con un po' di acrilico. Guardate che colori, perfetti per l'autunno! Il Pupo ha preso coraggio a due mani ed è entrato in un nuovo negozio di lane e filati vicino a casa mia: se siete di Torino ve lo consiglio, perché è una specie di paradiso per chi ama uncinettare e sferruzzare. La proprietaria, poi, è molto molto gentile: l'ho conosciuta il giorno dopo aver ricevuto il regalo, perché volevo comprarmi un contagiri (oggetto di cui fino a poco tempo prima non conoscevo l'esistenza: ma come ho potuto farne a meno per tutto questo tempo??). Il negozio si chiama Wool Crossing, e qui trovate il sito. Poi sono andata da Tiger, dove ho trovato dei ferri da maglia della misura giusta, di bambù, per 1 euro; mi sono scaricata qualche modello di sciarpa, e ora devo solo scegliere la disposizione dei colori. Immagino che ne verranno due sciarpe. Non vedo l'ora di cominciare a sferruzzare, anche se non sono per nulla brava: vi terrò aggiornati sui miei progressi!

Wool Crossing, via Michele Buniva 9, 10124 Torino
tel. 0112630927
dal martedì al giovedì dalle 11 alle 14 e dalle 16 alle 20
venerdì e sabato dalle 11 alle 20

martedì 2 ottobre 2012

Funghi amigurumi – parte 2:
istruzioni per il fungo porcino

Come promesso nel post precedente, dove ho pubblicato le istruzioni per il fungo velenoso, ecco qua invece lo schema per il porcino (preso da qui).

Cappello:
con il marrone, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 mb)
Giro 5: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giro 6: [1 mb x 3 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (30 mb)
Giro 7: [1 mb x 4 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (36 mb)
Giri 8-10: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (36 mb)
Giro 11: [1 mb x 4 volte, 1 dim] tutt'intorno (30 mb)
Giro 12: [1 mb x 3 volte, 1 dim] tutt'intorno (24 mb)
Giro 13: [1 mb x 2 volte, 1 dim] tutt'intorno (18 mb)
Giro 14: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (42 mb)
Imbottite, fermate e tagliate il filo.

Gambo:
con il beige, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)
Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)
Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Giro 4: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (24 mb)
Giri 5-9: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (24 mb)
Giro 10: [1 mb x 2 volte, 2 nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)
Gir1 11-15: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 mb)
Imbottite, fermate e tagliate il filo, lasciandolo lungo.

Cucite il gambo al cappello.

Abbreviazioni: mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; dim = diminuzione (si lavorano insieme due maglie).

mercoledì 26 settembre 2012

Funghi amigurumi – parte 1:
istruzioni per fungo velenoso


Autunno, stagione di funghi!
Per chi, come me, è pigro e vacilla solo all'idea di alzarsi all'alba per andar per funghi, ecco un sistema decisamente più comodo per farsene un bel cesto. Certo, questi funghi non sono commestibili, ma almeno non si rischia di avvelenarsi, dato che in quel cesto mi sembra d'intravedere un funghetto un po' minaccioso...
Allora che ne dite? Vi siete armate di uncinetto (io ho usato il n. 3) e di acrilico bianco, beige, rosso e marrone? Anche qualche paillettes bianca può essere utile. Cominciamo con le istruzioni proprio per quel fungo sospetto (pubblicherò le spiegazioni per lo champignon e il porcino in due post successivi). Lo schema originale lo trovate qui.
Buon lavoro!

Gambo:
Con il bianco, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)

Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)

Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)

Giri 4-5: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (18 mb)

Giro 6: *[1 mb, 1 dim] tutt'intorno (12 mn)

Giri 7-9: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)

Giro 10: 2 mb, 1 dim, 4 mb, 1 dim, 2 mb (10 mb)

Giro 11: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (10 mb)

Giro 12: [3 mb nella maglia sottostante, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (25 mb)

Giro 13: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (25 mb)

Giro 14: [2 mb nella maglia sottostante, 1 mb x 4 volte] tutt'intorno (30 mb)

Giro 15: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (30 mb), attaccate il filo rosso nell'ultima maglia

Giro 16: 2 mb nella maglia sottostante, 1 mb x 4 volte] tutt'intorno (36 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo lasciandolo lungo.

Cappello:
Con il rosso, fate un anellino magico, 1 cat.
Giro 1: 6 mb nell'anellino magico (6 mb)

Giro 2: 2 mb in ogni maglia tutt'intorno (12 mb)

Giro 3: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (18 mb)

Giro 4: [1 mb, 2 mb nella maglia successiva] tutt'intorno (27 mb)

Giro 5: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (27 mb)

Giro 6: [2 mb nella maglia sottostante, 1 mb x 2 volte] tutt'intorno (36 mb)

Giro 7: [2 mb nella maglia sottostante, 1 mb x 2 volte] tutt'intorno (48 mb)

Giro 8: 1 mb in ogni maglia tutt'intorno (42 mb)

Giro 9: [1 mb x 5 volte, 1 dim,] tutt'intorno, finendo con 6 mb (42 mb), 1 mbss, fermate e tagliate il filo.

Imbottite bene il gambo. Attaccate delle paillettes o ricamate dei puntini bianchi sul cappello. Iniziate a cucire il cappello al gambo con il filo rosso, imbottite il cappello e terminate la cucitura.

Abbreviazioni: mb = maglia bassa; mbss = maglia bassissima; dim = diminuzione (si lavorano insieme due maglie).

domenica 23 settembre 2012

È arrivato l'autunno...

... E con l'autunno arriva la voglia di stare al calduccio, bersi una buona tisana, sfornare biscotti profumati, avvolgersi in una morbida coperta, accendere tante lucine colorate nelle stanze, ricamare a punto croce, leggere un buon libro, fare una passegiata pomeridiana pregustando il momento in cui si ritornerà a casa, avere più tempo per pensare, per guardare le cose, per ascoltare il silenzio.
Buon autunno a tutti!











domenica 9 settembre 2012

Bavaglino a punto croce

Lo so, sono imperdonabile: ultimamente sto trascurando il blog. Abbiate pazienza; il fatto è che quest'anno niente vacanze (solo una settimana a fine maggio, troppo tempo fa!), una tirata di lavoro massacrante (anche i weekend) e in più la ristrutturazione della casa di campagna del Pupo. Però io non dispero e tengo duro: prima o poi riuscirò a stare un po' tranquilla. Nel frattempo, sto comunque raccogliendo del materiale per dei post più consistenti di questo. Eh sì, perché oggi pubblico un piccolo post «interlocutorio», diciamo così, in attesa di tempi (e creazioni) migliori. Si tratta di un bavaglino che ho ricamato a punto croce (a dire il vero un bel po' di tempo fa) per la mia cuginetta Sara; il supporto è un bavaglino di cotone biologico non tinto né sbiancato, che ho acquistato a una bancarella piena di oggetti di stoffa meravigliosi, tutti biologici: asciugamani, biancheria personale, tappeti... Ma ecco qua il frutto del mio lavoro: spero vi piaccia.
P.S. Nella seconda foto vedete immortalato in tutta la sua dolcezza Orsetto Rosa; è francese, sapete? L'ho «adottato» anni fa a Tour. Non è chouette?



LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...